Loading
esempio email marketing

Esempio Email Marketing: 5 Funnel di Successo da cui Prendere Spunto

Benvenuto! Immagino sarai capitato su questa pagina perché vuoi saperne di più sui funnel di vendita tramite email marketing, giusto?

Beh, non rimarrai deluso. Te lo prometto.

Questa è attualmente uno degli articoli più completi che puoi trovare online sui funnel di vendita tramite email marketing.

L’ho scritto per la prima volta qualche anno fa. All’epoca, c’erano poche informazioni, se non nessuna, sull’argomento.

Dato che i tempi sono cambiati, ho deciso di aggiornarlo anno per anno facendolo diventare di fatto uno degli articoli del 2018 più aggiornati.

Continuerò ad aggiornare questo post anche in futuro. Ti consiglio di aggiungerlo tra i preferiti e di darci un’occhiata ogni tanto.

In questo post trovi 5 esempi di email di vendita efficaci. Parleremo di grandi aziende come Groupon e Netflix e di marchi più piccoli come Crazy Egg e Help Scout.

Sei pronto? Iniziamo!

 

Cos’è un funnel

Prima di immergerci in questa lista, dovremmo discutere brevemente alcuni termini, partendo da quello fondamentale: il funnel di vendita.

Un funnel è “una serie di passaggi progettati per guidare i visitatori verso l’acquisto. I passaggi sono composti da risorse di marketing che svolgono il lavoro di vendita, ad esempio landing page ed email.

Passiamo alla parte più interessante dell’articolo.

Dato che l’articolo è molto lungo e dettagliato, ho creato un sommario, così puoi saltare alla parte più interessante senza leggere per forza tutto.

 

Crazy Egg

Il funnel di Crazy Egg è enorme.

Hanno un blog eccellente con contenuti di alta qualità. Il loro funnel inizia effettivamente dal loro blog. Ciò significa che gran parte del traffico proviene da fonti come Google.

Hanno un chiaro invito all’azione (CTA) nella parte inferiore dei loro post sul blog per indirizzare i clienti sulla loro lista di e-mail.

 

esempio form opt in crazy egg

 

Passi del funnel

 

1. Traffico (da referral, organici, blog e annunci)

Crazy Egg ha un pop-up in fondo ai post del blog per una prova gratuita di 30 giorni.
Se ti iscrivi alla mailing list, verrai re-indirizzato nella homepage di Crazy Egg.

 

2. Homepage (email e password richieste per il prossimo passo)

 

3. Prezzi

 

4. Modulo di verifica

La pagina dei prezzi ha un’estetica simile al resto del sito. Crazy Egg offre prove gratuite. La pagina dei prezzi ha un copy molto chiaro, con enfasi sulla riprova sociale. Il linguaggio è elementare, nessun gergo tecnico.

Dopo aver selezionato il piano tariffario, il passaggio finale consiste nell’aggiungere informazioni di fatturazione. Crazy Egg ti assicura sulla pagina di checkout che non ti verranno addebitati entro i primi 30 giorni.

 

Perché funziona

Secondo Neil Patel, Crazy Egg ha costantemente raddoppiato le sue conversioni e il fatturato anno dopo anno.

Il fulcro del design del funnel è sulla semplicità. Non c’è molto copy. Al contrario, ci si concentra su immagini forti.

Le immagini sono una delle cose che spicca maggiormente su Crazy Egg. In passato, il sito era molto più pesante e meno intuitivo: c’era molto più copy e molte meno immagini.

 

Cosa lo rende unico

Invece di bombardare il cliente con informazioni, Crazy Egg mantiene le informazioni chiare e semplici.

Tuttavia, il linguaggio è chiaro e sicuro in modo che i clienti sappiano cosa stanno ricevendo in cambio, ancora prima di inserire il proprio indirizzo email.

 

Come potrebbe migliorare

L’informazione sulla heatmap è chiara (grazie alla grafica dettagliata e al layout semplice), tuttavia, la spiegazione potrebbe essere ancora più efficace.

 

 

Groupon

Groupon non è più quella novità che ha scosso il mondo dei consumatori negli scorsi anni. Tuttavia, resta comunque un’azienda da milioni di euro di fatturato ogni mese.

Hanno un chiaro pop-up di iscrizione sul loro sito. È simile a quello che era presente in home page, ma ora viene mostrato a tutti i visitatori del sito alla loro prima visita.

Mette a fuoco la tua attenzione ed è risultata una strategia di grande successo per far crescere il loro pubblico dato che hanno continuato a usarlo nel corso degli anni. Esaminiamo il resto del loro funnel di vendita per vedere come funziona.

 

Passi del funnel

1. Traffico (da annunci, diretti, referenti, affiliati, elenco e-mail e altro)

2. Homepage

2.1 Il pop-up nella pagina iniziale ti incoraggia a lasciare il tuo indirizzo email. Ottieni un codice coupon da 10€ a 25€ sul tuo primo ordine solo per la registrazione: da lì, puoi cercare e acquistare servizi.

2.2 Offerte in homepage: ad esempio, Groupon a Milano.

 

3. Modulo di acquisto

 

 

Perché funziona

Quando trovi un prodotto o servizio che ti piace su Groupon, c’è una call-to-action chiara per spingerti a fare click.

Tuttavia, devi registrarti tramite email.

Le offerte di follow-up di Groupon vengono quindi adattate ai propri clienti per convincerli a utilizzare nuovamente il servizio.

Groupon invia una scarica giornaliera di e-mail ai suoi milioni di abbonati in migliaia di luoghi in cui è presente.

Le offerte di Groupon sono leggermente più su misura per le donne perché costituiscono la maggioranza del suo database di clienti.

 

Ciò che lo rende unico

Essendo un servizio basato sulle email, Groupon parte subito in modo molto aggressivo.

Non puoi nemmeno visualizzare l’anteprima delle offerte e servizi finché non lasci la tua email. Non ci sono prove gratuite. I clienti inseriscono il proprio contatto oppure sono costretti ad uscire.

Il modello di business e il funnel di vendita di Groupon è, in un certo senso, considerato come una gigantesca lista di e-mail a cui sembra collegato un sito web.

 

Dove potrebbe essere migliore

Dopo esserti iscritto su Groupon, non sai bene come muoverti sul sito. L’user experience può risultare un po’ confusionaria e allontanare alcuni clienti.

 

 

Netflix

Netflix cambia la sua immagine di sfondo in homepage in base a quali film e programmi vengono pubblicizzati.

Il sito è molto semplice. C’è un’inversione del rischio fin da subito. Puoi cancellare l’iscrizione in qualsiasi momento e non sei assolutamente vincolato. Puoi provarlo gratuitamente per un mese. Non stanno dicendo: “Ehi, questo sito ti fa vedere dei film in streaming online“. Si affidano alla potenza del loro marchio.

 

Passi del funnel

1. Homepage

La loro homepage spiega immediatamente che non c’è alcun impegno e che puoi annullare l’abbonamento in qualsiasi momento.

L’enfasi sull’inversione del rischio è molto pesante.

Ha senso.

Netflix è una spesa ricorrente e molte persone hanno un budget limitato.

A differenza delle aziende, che sono abituate a pagamenti ricorrenti, un individuo non sempre l pensa allo stesso modo.

Anche la loro homepage è molto semplice. Non c’è molto da fare. Ci sono solo tre piccole righe di copy. Sai esattamente cosa offre.

 

2. Pagina dei prezzi

Puoi scorrere fino alle informazioni sui prezzi. Puoi iscriverti gratuitamente per un mese. Per impostazione predefinita, Netflix seleziona per te il piano Premium. Puoi effettuare il downgrade se lo desideri. Il prezzo è molto chiaro.

Tuttavia, nel primo momento, non è risultato subito chiaro che Netflix abbia scelto un piano per me. È intelligente avere un piano selezionato come impostazione predefinita. Tuttavia, questa azione sembra fatta appositamente per nascondere il fatto che stiano selezionando il piano più costoso.

 

3. Pagina di registrazione

 

4. Informazioni di fatturazione

 

Perché funziona

Hai più opzioni di pagamento: carta regalo, carta di credito e PayPal. Accettano tutte le principali carte di credito. Puoi tornare indietro e modificare le informazioni in modo da essere meno vincolato possibile. C’è un’enfasi sulla sicurezza. Le persone sono avverse al rischio, quindi questo le rassicura.

Netflix è semplice. È estremamente focalizzato al consumatore finale. Rispondono alle domande dei consumatori con la minima quantità di copy necessaria.

 

Ciò che lo rende unico

Netflix può contare sulla potenza del suo marchio. Ormai, tutti conoscono Netflix.

Se inizi un ordine, esci dal sito e torni alla homepage, puoi fare clic su un pulsante per completare l’ordine. Puoi anche contattarli per telefono. Non molte aziende basate sul web condividono il loro numero di telefono. Questo crea ancora più fiducia.

 

Come potrebbe migliorare

Mi chiedo se mettere il pulsante continua sulla pagina dei prezzi a destra invece che a sinistra avrebbe più senso.

C’è anche una mancanza di continuità tra la homepage e la pagina prezzi. La home page ha uno sfondo nero e le pagine dei prezzi e dei pagamenti hanno uno sfondo bianco. Mi chiedo se valga la pena fare un A/B test.

 

 

HelpScout

Help Scout è cambiato molto negli ultimi mesi. Questa nuova versione è molto bella, hanno aggiunto disegnini e animazioni e offrono una demo.

Il sito ha è facile da leggere. Non c’è uno sfondo disordinato. C’è una buona CTA e molti esempi di riprova sociale. Potrebbe essere below the fold, ma è comunque abbastanza in alto da essere facilmente visibile.

Continua a leggere per scoprire il funnel di email marketing di HelpScout.

 

Passi del funnel

1. Traffico (pagina blog o risorse)

2. Homepage

La homepage di Help Scout è pulita, carina e ha un forte contrasto. Ci sono molti esempi di riprova sociale e una call-to-action molto chiara.

 

3. Pagina dei prezzi

Esistono tre livelli di prezzo:

  1. gratuito (per una casella di posta condivisa)
  2. standard (con automazione e reporting)
  3. plus (con funzionalità di reporting avanzate).

 

Perché funziona

Nel complesso, Help Scout ha un bel design. Il loro messaggio e i loro servizi sembrano abbastanza chiari anche a prima vista.

Il loro blog è fantastico. Hanno delle risorse fantastiche con una bella grafica. Hanno un sacco di materiale di alta qualità in generale. È super originale con un layout pulito. Hanno un forte lead magnet (ti fanno scaricare il tool kit) che spinge l’utente a lasciare il proprio indirizzo email.

 

Dove potrebbero migliorare

Penso che una sorta di diagramma che spiega come funziona il sito sarebbe utile.

Dato che esistono strumenti simili, Help Scout potrebbe permettersi di essere più chiaro nel copy della home page. Ciò ti consentirebbe di confrontare tutti i tool e capire in che modo Help Scout si differenzia dai suoi competitor.

Potrebbero anche aggiungere ulteriori esempi di riprova sociale per rendere più personale il loro sito web. Aggiungerei foto di persone per rendere il percorso più “umano“. Le persone trovano volti più coinvolgenti e affidabili rispetto alle sole immagini grafiche.

 

 

MailChimp

MailChimp è uno strumento di email marketing freemium che offre un piano gratuito (valido fino a 2.000 contatti).

Qualche piccola curiosità: MailChimp è cresciuta significativamente dal momento in cui ha deciso di inserire l’opzione freemium.

In che modo? Alla fine di ogni e-mail vi è sempre scritto Powered by MailChimp. Ogni e-mail inviata ha contribuito a diffondere il nome. Ha creato una specie di loop virale.

 

Passi del funnel

1. Traffico (organico, diretto da e-mail, blog, passaparola)

 

2. Homepage

La loro homepage ha una grafica interessante. È il primo passo del funnel di vendita. Lo slogan di MailChimp è “Essere se stessi fa la differenza” e non ha davvero nulla a che fare con lo strumento. Tuttavia, potrebbe essere una buona mossa: è un tipo di marketing aspirazionale, si tratta di identità, libertà e autoespressione – idee più grandi di un prodotto.

Molto probabilmente questo metodo converte meglio ed è più persuasivo. Aziende come Mailchimp si sono innovate e attraverso i vari A/B test stanno abbracciando queste idee di marketing ambiziose.

MailChimp ha tre sezioni sulla sua home page: caratteristiche, prezzi ed e-commerce, e non presenta molto testo. È semplice.

 

3. Pagina Prezzi / caratteristiche

Sulla pagina dei prezzi di MailChimp, l’obiettivo è quello di farti iscrivere gratuitamente, con un indirizzo email, un nome utente e una password.

Vogliono farti usufruire subito del servizio e iniziare a utilizzare il prodotto il prima possibile.

Sperano che li aiuti a diffondere il loro brand tramite l’invio della prima email. L’email marketing è spesso una piattaforma di comunicazione unideale. Più lo si utilizza, più è probabile l’aggiornamento.

La loro pagina dei prezzi è interattiva. Basta aggiungere il numero di abbonati che hai. Puoi anche decidere di sottoscrivere l’abbonamento “senza limiti”.

Ci sono molti screenshot sul loro sito in modo che le persone sappiano che aspetto ha il servizio quando viene utilizzato.

In un certo senso, sono esempi di social proof perché mostrano come altri utenti hanno utilizzato il loro servizio.

Sul sito sono presenti anche molti loghi, sempre come esempio di riprova sociale.

 

Perché funziona

Una delle funzionalità di MailChimp che funziona davvero è la pubblicità di quanti milioni di persone utilizzano il loro servizio. Questo è un grande esempio di riprova sociale.

 

Ciò che lo rende unico

Mi piace il prezzo interattivo. Penso che sia una cosa davvero originale. Puoi inserire quanti abbonati hai e ti fa apparire immediatamente il prezzo esatto. Anche la semplicità del prezzo è buona. È basato sul numero di utenti che hai nel database.

Il marketing aspirazionale è davvero dominante nella home page. Penso che sia un angle davvero unico.

 

Dove potrebbero migliorare

Sono curioso di sapere quanta differenza faccia il marketing aspirazionale.

MailChimp menziona a malapena il fatto che l’email marketing possa far crescere la tua attività. Non si concentrano sui risultati, non parlano di vendite o lead.

Un breve accenno potrebbe dare ancora più autorevolezza al brand e spingere ancora più utenti a utilizzare il servizio.

 

Conclusione

A volte, quando devi progettare un funnel di vendita e sei indeciso su come procedere, analizzare il comportamento delle grandi aziende può esserti d’aiuto.

Abbiamo dato un’occhiata a 5 esempi di email marketing di aziende che sono in continua evoluzione e che stanno ottenendo grandi risultati grazie al loro funnel.

Cosa ne pensi? L’articolo ti ha soddisfatto?

Se avessi bisogno di altre informazioni, lascia un commento nel form qui sotto. Di solito rispondiamo entro 24 ore.

Un abbraccio

Lo staff di Alfa Digital

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *