Loading
Facebook Instagram Ads per E-Commerce

Facebook e Instagram Ads per l’E-Commerce: Usarli Diversamente e Meglio

Ti sei mai chiesto quale sia la piattaforma migliore per fare girare gli annunci del tuo e-commerce: Facebook o Instagram?

La maggior parte dei negozi di e-commerce vendono prodotti adatti a entrambe le piattaforme e dovresti seriamente pensare di utilizzarle entrambe per far crescere la tua attività.

Detto ciò, due domande senz’altro migliori da porsi sono:

  1. Come suddividere, tra i due, il budget destinato al marketing?
  2. E quali obiettivi sono più indicati su ciascuna delle due piattaforme?

 

Facebook vs. Instagram: cosa ci dicono i dati demografici

Facebook e Instagram hanno basi di utenti molto diverse.

Infatti, Instagram ha una base di utenti molto più giovane, con un livello di reddito inferiore rispetto a Facebook.

Chiediti, adesso, in base a queste indicazioni, dove si trova il tuo vero acquirente.

Se vendi a un pubblico più giovane, Instagram è l’ideale, mentre Facebook è più indicato per un pubblico adulto.

Tuttavia, è molto probabile che tu abbia potenziali clienti in entrambe le categorie prese in considerazione, nel qual caso devi scoprire quali clienti ti offrono il maggior profitto e assegnare, di conseguenza, le relative spese.

 

Obiettivi per l’e-commerce: Facebook Ads vs. Instagram Ads

Ciascuna piattaforma consente di raggiungere dei precisi obiettivi.

Qui di seguito, elenchiamo prima quelli che possono essere ugualmente perseguiti su Facebook e su Instagram:

  • Brand awareness
  • Reach (o “portata”, cioè il numero di utenti che hanno visualizzato il contenuto)
  • Traffico (clic sul tuo sito o sull’app store per la tua app) (anche se FB è un po’ favorito in questo)
  • Installazioni dell’app
  • Engagement (cioè il livello di “fidelizzazione” dell’utente ai post e, in definitiva, il numero di volte che interagisce con essi)
  • Visualizzazioni video
  • Conversioni (sul tuo sito web o nella tua app)
  • Lead generation
  • DPA Ads (Dynamic Product Ads, o “Inserzioni Dinamiche” cioè inserzioni personalizzate per ciascun utente, in base alle sue interazioni precedenti con i tuoi prodotti).

 

L’unico obiettivo che puoi perseguire su Facebook e non su Instagram è quello della quantità di visite al tuo e-commerce.

A proposito delle visualizzazioni video: su Instagram puoi pubblicare solo un ad video che dura fino a 15 secondi. Al contrario, Facebook si apre a una durata di massimo 240 minuti. Ciò può avere un grosso peso se utilizzi i video come parte della tua strategia di e-commerce.

Se i video brevi convertono incredibilmente bene, a volte necessiterai di video più lunghi per approfondire il tuo brand o il tuo prodotto.

Il formato Canvas è ideale per il targeting nella parte superiore del funnel (dove c’è bisogno di “formare” il tuo potenziale cliente),e questo vale per entrambe le piattaforme.

Instagram ha invece un proprio formato di annuncio Shopping non disponibile su Facebook, che ti consente di creare un mini catalogo di prodotti con cui i potenziali clienti possono interagire (facendo tap sui prodotti che interessano direttamente sulla foto).

In ogni caso, comunque, questo tipo di ads su Instagram e Facebook per gli e-commerce rappresenta sempre una grossa opportunità.

 

Facebook vs. Instagram: Organic Reach e Engagement

Quando hai decine di migliaia di follower o giù di lì, l’Organic Reach (cioè gli utenti che hanno visualizzato il post nella propria sezione notizie oppure sulla tua pagina) può essere un gran problema.

Essere in grado di raggiungere grandi audience mirate (i tuoi fan) gratuitamente può aumentare notevolmente il ROI di Facebook o Instagram.

Sappiamo tutti che l’Organic Reach su Facebook è piuttosto bassa, raggiungendo una media del 2,5% della base di utenti di una pagina tipo.

Instagram, d’altra parte, va molto meglio.

Il fatto che brand come Nike aggiornino i loro account su Instagram più spesso che su Facebook è sintomatico del fatto che Instagram sta vincendo la battaglia dell’engagement e dell’Organic Reach.

E poi ci sono le stories, che sono diventate una parte importante del modo (esemplare) con cui i brand adattano gli ads Instagram agli e-commerce, commercializzando i loro prodotti e ottenendo così un’ampia portata giornaliera gratuita.

Se hai un grosso seguito, quindi, il fatto di non pubblicare post organici, o stories è uno spreco, così come non sfruttare gli Instagram Ads per l’e-commerce è una perdita enorme per te e per il tuo funnel. Pubblicando contenuti di qualità quotidianamente puoi aumentare rapidamente la reputazione e la fama del tuo brand nel tuo settore.

 

Facebook Ads vs. Instagram Ads per E-commerce: l’ultima parola ce l’ha il contenuto

Ecco una cosa che la maggior parte delle persone non considera quando decide di usare gli Ads Facebook e Instagram per l’e-commerce.

Scorrendo il tuo feed su Facebook per qualche minuto, vedrai pochissime immagini o video, o annunci di qualsiasi tipo, che ti fanno esclamare: “WOW, lo voglio!

Al contrario, quando scorri il tuo feed su Instagram, quasi ogni immagine o video riesce a ispirare o a raccontare una storia.

Se non hai dei contenuti davvero buoni da pubblicare su Instagram, avrai difficoltà ad attirare l’attenzione su di te.

Per accorgertene basta che tu segua un qualsiasi grande brand di e-commerce: gli ads su Instagram sono pieni di immagini artistiche e stimolanti che raccontano la storia del marchio. Non solo gli ads, anche il feed e le stories hanno una componente narrativa predominante.
Se non hai una creatività solida, puntare su Instagram, rispetto che su Facebook, per raggiungere nuovo pubblico può essere una battaglia persa.

Ma se lo fai con creatività, allora può diventare una miniera d’oro di clienti.

 

Conclusione

Facebook e Instagram sono le due migliori piattaforme per far crescere qualsiasi attività di e-commerce in questo momento.

Ogni piattaforma ha i propri vantaggi, unici a seconda dei prodotti che vendi e dei tuoi potenziali clienti.

La tua strategia dovrebbe includere un’attenta indagine di come utilizzare i punti di forza di ciascuna piattaforma per raggiungere gli obiettivi di marketing che ti poni.

Con l’introduzione su Instagram dei profili business e la possibilità di creare Custom Audience in base all’engagement su Instagram, ora potrai creare funnel che incorporano entrambe le piattaforme e fare targeting reciproco; cioè indirizzare su potenziali clienti, che hanno prima visualizzato annunci su Facebook del tuo e-commerce, con gli ads Instagram e viceversa.

Le funzionalità delle Facebook e Instagram ads per e-commerce si aggiornano  d i  c o n t i n u o.

Tieni il passo. Di entrambi.

Per concludere, rimanendo nell’ambito, ti consigliamo la lettura dei nostri approfondimenti su come ottenere clienti con i video Facebook e Instagram e su come fare branding con le Instagram Stories.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *