Loading
fidelizzare il cliente ecommerce

Fidelizzare i Clienti E-Commerce: Come Ispirare Fiducia al Cliente

Abbiamo già scritto di come fidelizzare i clienti e-commerce, fornendo dei consigli per creare un loyalty program efficace. L’argomento è vasto, quindi oggi vogliamo tornarci.

I clienti più preziosi non sono quelli che spendono di più sul tuo prodotto, su un’offerta o su un servizio. Non sono i clienti che aprono ogni singola e-mail promozionale che invii loro, o quelli che indirizzano gli amici al tuo sito.

No.

I tuoi migliori clienti sono quelli che tornano sempre sui tuoi prodotti, sulle tue offerte e i tuoi servizi, più e più volte, piuttosto che rivolgersi alla concorrenza.

Puoi avere una SEO da manuale, un PPC impareggiabile e un social media marketing da togliere il fiato. Ma per quanto tali strumenti siano efficaci, se ci sono sempre più visitatori che nell’iter di acquisto di un tuo prodotto finiscono per abbandonare il carrello (e molti più di quelli che riesci effettivamente a convertire in clienti), allora l’apparato marketing più efficiente del mondo non ti servirà a nulla.

Se questo scenario ti è familiare, è molto probabile che alcuni aspetti dell’esperienza utente sul tuo sito vadano migliorati.

Vediamo subito alcuni consigli sulla fidelizzazione dei clienti dell’e-commerce.

 

Fidelizzare il Cliente E-Commerce: da Dove Cominciare?

Per avere clienti fidelizzati, devi cominciare ad analizzare le tue strategie, i siti e i processi in atto, al fine di individuare lacune o difetti che potrebbero impedire ai visitatori di diventare clienti che ritorneranno.

Abbiamo identificato 6 elementi che potrebbero causare l’allontanamento definitivo dei potenziali clienti dal tuo sito e che, allo stesso tempo, potrebbero limitare il ROI, facendo sì che le energie che riversi nel tuo marketing non vengano mai ripagate. Identificando questi aspetti, sarà molto più facile fidelizzare i clienti nell’e-commerce.

 

Accorcia i Tempi di Caricamento del Sito

In quanto marketer, dobbiamo catturare e cercare di trattenere i visitatori sui nostri siti. È un lavoro impegnativo, soprattutto considerando lo scarso livello di attenzione del pubblico medio.

I primi secondi della permanenza del visitatore sono cruciali, quindi devi valorizzarli al massimo.

Non lasciare i visitatori ad attendere che una pagina si carichi all’infinito per l’innumerevole quantità di contenuti che ha, altrimenti li perderai ancora prima che il sito appaia loro completamente visibile sullo schermo.

 

Fidelizza i Clienti con il Layout del Sito

Quando si parla di marketing, immedesimarsi nel pubblico è fondamentale.

E quando si parla di fidelizzare i clienti nell’e-commerce, il discorso non cambia.

Mettiti nei panni del visitatore medio: se fatichi a trovare informazioni o prodotti sul tuo store, facilmente e velocemente, sarai costretto a cercare informazioni da qualche altra parte nel web, in un e-commerce con un processo di navigazione e di acquisto più chiaro. Verosimile, no?

Tenendo questo a mente, cerca di rendere facilmente accessibili le informazioni più preziose, come l’indirizzo della tua azienda, le FAQ, i prodotti e i contatti e-mail, al fine di scongiurare il pericolo di gettare il cliente nella più totale confusione e, al contempo, di proteggerlo dalla famigerata sindrome del click-and-leave.

 

Ottimizzazione orientata alla Fidelizzazione dei Clienti

A seconda della base di consumatori primari del tuo e-commerce, saranno diverse anche le pratiche SEO e CRO più adatte al tuo sito.

I tuoi clienti sono perlopiù giovani? Allora il tuo sito deve essere ottimizzato per i dispositivi mobili.

Sono gli anziani e i meno esperti di tecnologia il tuo mercato di riferimento? Devi percorrere la strada dei funnel più chiari.

Alla fin fine, l’ottimizzazione deve essere lo specchio delle persone che ti cercano. Per ottenere un ROI più alto per il tuo marketing digitale, tienili in considerazione sempre in modo prioritario.

Ottimizzare significa adattarsi, ma non è l’adattamento stesso il fine dell’adattarsi. Bensì, come in natura è vivere, nel marketing è fidelizzare il pubblico.

 

La Fidelizzazione Passa anche dagli Ads

Sono così radicati nella nostra cultura, così inevitabili, che ormai non li notiamo più: gli annunci sono ovunque – persino i blocker non ti terranno al sicuro da loro.

Per mettere a frutto le risorse impiegate nel marketing sui social media o su altri canali di acquisizione, gli ads devono essere discreti e non invasivi. Niente farà uscire un visitatore dal tuo sito più in fretta di un annuncio pop-up impertinente, che riempie lo schermo e richiede, anzi esige interazione.

 

Riproduzione Automatica

Molti proprietari di siti e-commerce amano (evidentemente) presentare i propri contenuti in autoplay, ma questa modalità non funziona bene fuori dei social.

Suoni e video improvvisi possono turbare e infastidire i visitatori, che preferiscono abbandonare il sito, anziché perdere tempo a cercare di capire come si metta in pausa il contenuto invasivo.

 

Fidelizzare il Cliente Significa Soddisfarlo

Tutti questi punti chiave hanno un’unica morale: evitare che sul tuo sito ci sia qualcosa che possa essere fonte di distrazione.

Vale per tutti i tuoi contenuti.

Se il copy del tuo sito o i post del tuo blog sono pieni di errori grammaticali, daranno l’impressione di essere poco curati, o poco approfonditi, e non va a beneficio del tuo sito.

Puoi anche avere il team di creatori di contenuti più eccellente, ma fare un passo indietro ed esaminare le tue (e le loro) creazioni con occhi nuovi non fa mai male.

 

Trai il Meglio dai Servizi CRO e SEO

Quando si parla di visibilità del brand e di posizionamento nei motori di ricerca, l’ottimizzazione del tasso di conversione (CRO) e l’ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO) sono due degli strumenti più preziosi che hai nel tuo arsenale.

Concentrati sugli aspetti del tuo sito o del tuo brand che possono contribuire a migliorare la tua visibilità e il tuo posizionamento: keywords, frasi di ricerca, annunci PPC efficaci e contenuti di qualità possono essere la chiave di volta per assistere a un aumento dei visitatori e di conversioni e, possibilmente, aumentare la fidelizzazione dei clienti.

 

Crea un E-Commerce Responsive e Ricercabile

La versione mobile del tuo sito non è più un’opzione facoltativa, soprattutto considerando la previsione (molto probabile) per cui, entro il 2020, il 50% di tutte le ricerche sarà mobile.

 

Migliora la Coerenza del Brand su Tutti i Canali

In un certo senso, il piano del tuo brand è più importante del tuo piano aziendale.

La tua strategia di branding influenza ogni singola interazione con i consumatori, da quella digitale a quella faccia a faccia. Se hai un marchio distinto assicurati che i visitatori del tuo sito possano sentirne la presenza, e possano provare la stessa esperienza, indipendentemente da come ti trovano.

 

Conclusione

Il percorso per fidelizzare i clienti all’e-commerce passa per ciò a cui è anche diretto: i clienti.

Per compierlo, la regola d’oro è la stessa che governa ogni cosa del marketing.

Cioè?

Vestire i panni del pubblico. Diventa il tuo cliente.

Questo ti darà modo di capire come costruire e rafforzare il tuo sito, i messaggi del brand e l’esperienza utente.

Tutto ciò richiede tempo e risorse, ma vedrai che il ROI ripagherà gli sforzi compiuti.

Per darti una mano, abbiamo scritto un articolo su come migliorare l’esperienza del cliente nell’e-commerce.

Un punto nevralgico della tua strategia deve essere rappresentato anche dall’email marketing: come usare l’email automation?

E tu, conosci davvero il tuo pubblico?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *